fbpx

Beard Rulez

Who wears the Beard makes Rulez

Stili di Pizzetto

Il pizzo, o pizzetto, è un tipo di barba molto particolare.

Ritornato in voga a metà degli anni 90, soprattutto tra i giovani, probabilmente ispirati anche da molte star di Hollywood.

Il pizzetto è un tipo di taglio molto versatile che può adattarsi a tutti i tipi di viso e di persone.

Non a caso esistono tantissime varietà di pizzo che possono essere portati sia da soli, che accompagnati ad altri elementi come ad esempio la barba o i baffi.

Per determinare il tipo di pizzetto più adatto a ognuno di noi è sempre bene tenere a mente 3 elementi:

  • il colore del proprio pelo e il colore della propria carnagione
  • la forma del mento
  • la tipologia di viso

Il colore del proprio pelo e il colore della propria carnagione sono molto importanti per determinare se il pizzo può andare bene alle nostre esigenze.

Ad esempio un pelo scuro risalterà molto su una carnagione chiara accentuando il contrasto e rendendo il viso completamente differente.

D’altro canto una carnagione scura e un pelo scuro resteranno più omogenei con un effetto meno marcato.

Vediamo quali sono i principali tipi di pizzetto e a quali volti sono più adatti:

  • pizzetto lungo
    Il pizzetto lungo è quello più facile in quanto basta lasciar crescere la barba nell’area del mento tenendo pulite le altre zone del viso e del collo. È importante tenere sempre sotto controllo il pizzo in quanto passare da uno stile wild al trasandato è molto semplice.
    Questo tipo di pizzo può essere usato per nascondere il mento.
  • Pizzetto ampio
    Adatto in particolare a chi ha un viso lungo, il pizzetto ampio permette di creare un effetto visivo in grado di allargare il viso.
    Può essere portato lungo o corto, l’importante è che, specie se portato lungo, i peli siano ben curati e tenuti sotto controllo.
  • Pizzetto raso e sottile
    Adatto a chi ha un viso tondo e molto morbido.
    Questo tipo di pizzetto, grazie alla sua struttura leggera e morbida, crea un effetto visivo in grado di allungare il viso creando angoli e linee più lunghe.
  • pizzetto a punta
    Un tipo di pizzetto molto diffuso e facile da fare.
    Questo pizzetto si ottiene radendo bene guance e collo e lasciando crescere la barba sul mento.
    Man mano che il pizzetto cresce sarà necessario sfoltire le parti più esterne lasciando la parte centrale più lunga.
    Particolarmente adatto a chi ha un viso tondo e con pochi angoli.
  • pizzetto hipster
    Questo tipo di pizzetto viene spesso associato a capelli lunghi. Molto folto e ben definito.
    Il resto del viso (guance e collo) sono ben rasati. Generalmente viene accompagnato da baffi folti a manubrio.

Inoltre il pizzetto può essere accompagnato con gli altri elementi come baffi e barba.

Vediamo qualche esempio:

  • Pizzetto con barba (più corta)
    È possibile, una volta che il pizzetto si è definito sul nostro volto, lasciar crescere la barba.
    L’ideale è mantenere una differenza di lunghezza tra i due elementi per evitare che si sovrappongano facendo diventare il look una “comune” barba lunga.
  • Pizzetto con baffi
    È sempre più frequente al giorno d’oggi che il pizzetto sia accompagnato dai baffi per creare un look completo.
    In questo caso la barba e il collo devono essere ben rasati mentre i baffi devono seguire lo stile del pizzetto per creare un abbinamento omogeneo e ben definito.

Un altro elemento che può essere molto determinante nella scelta del pizzetto giusto per il nostro look è il taglio di capelli.
Infatti, oltre alla forma del viso, il taglio di capelli è l’elemento che maggiormente influenza il tipo di pizzetto da scegliere.

Vediamo insieme alcuni consigli e tipologie di tagli e il pizzetto più adatto ad essi:

  • Capelli rasati
    In questo caso la caratteristica principale è che il pizzetto sia sempre ben disegnato e rifinito.
    Si può optare, in base alla tipologia del viso, per un pizzetto raso (in caso di viso squadrato) o un pizzo lungo (nel caso di un viso ovale).
  • Chioma folta e ordinata (doppio taglio)
    Giocando con la forma ordinata dei tuoi capelli è possibile variare come meglio si preferisce.
    Un pizzetto corto e leggermente incolto o un pizzo raso possono essere due scelte per creare un contrasto. Sconsigliato un pizzo lungo o a punta che creerebbe, soprattutto in caso di visi allungati o triangolari, un effetto ancora più allungato.
  • Capelli ricci lunghi
    In questo caso l’ideale in genere è un pizzetto ampio, non troppo raso anche se una barba incolta in genere è una soluzione più adatta alla tipologia di taglio.
  • Capelli lisci lunghi
    I capelli lunghi tendono ad allungare il volto quindi è sicuramente sconsigliato un pizzetto lungo, specie con capelli sciolti.
    Un pizzetto ideale potrebbe essere un pizzetto ampio in grado di allargare il viso (in contrasto con i capelli).

Il pizzetto come gli altri elementi della barba richiede di essere curato come minimo una volta a settimana, anche se il tempo può variare da persone a persona in base alla velocità di crescita della barba.

È importante lavare ogni mattina con un sapone apposito e, quando necessario, radere la ricrescita nelle altre zone.

A seconda del tipo di pizzetto si possono usare oli o cere per mantenere la lucentezza e creare forme e outfit personalizzati.

Inoltre ci sono numerosi strumenti e accessori, come pettini, regolatori, misurini per mantenere sempre in ordine il proprio pizzetto.

E tu che tipo di pizzetto hai?

Seguici sui social e facci sapere quali sono i tuoi segreti per la cura del tuo pizzo.

INSTAGRAM

La risposta da Instagram ha restituito dati non validi.

Follow Me!