Una tra le domande più frequentemente poste tra ragazzi e adulti è come curare la propria barba.

Infatti, sin dall’uscita dei primi peli, trovare risposte adeguate a questa domanda non è scontato e spesso le risposte che si trovano non sono esaustive.

Nella cura della barba possiamo identificare 3 fasi:

1) Dieta:

come sempre il consiglio principale è di seguire una dieta sana ed equilibrata.
Sono molto importanti le proteine e le vitamine necessarie sono reperibili da alimenti comuni.
Come proteine è bene non farsi mancare carni rosse magre, carni bianche (tipo pollame), pesce e uova.

Le principali vitamine che servono per la crescita di barba e capelli sono:

Vitamina H:
nota anche come biotina, aiuta a metabolizzare acidi grassi e zuccheri, amminoacidi e carboidrati.
La carenza di biotina provoca la caduta di capelli e peli.
Si trova nelle carni rosse (tipo fegato), ostriche, cavolfiori, fagioli, pesce, carote, banane, soia, tuorli d’uovo, cereali e lievito.

Vitamina B5:
conosciuta come acido pantotenico, questa vitamina aiuta a prevenire la caduta naturale dei capelli e la perdita di colore.
Si trova nei cereali integrali, nel tuorlo d’uovo e in alcuni tipi di carne (come il fegato).           

Vitamina C:
un potente antiossidante che si trova in tutti gli agrumi (arance, pompelmi), in tutte le verdure di colore verde scuro (ad esempio cavolo nero, spinaci e cicoria), nei pomodori, nelle fragole, nei kiwi e nelle patate.
Famosa come protezione contro il raffreddore, la vitamina C in realtà aiuta anche per la crescita di barba e capelli.

Vitamina A:
migliora la produzione di sebo per mantenere la pelle e i follicoli piliferi idratati e sani.
Si trova in uova, carne, formaggio, carote, zucca e broccoli.

Vitamina E:
un elemento indispensabile per i capelli e la pelle, la vitamina E è presente nell’olio di germe di grano, nei semi di soia, nelle noci e altri frutta secca, nelle verdure a foglia e nei fagioli secchi.
Non abbondare con questi alimenti in quanto la vitamina E può avere anche effetti collaterali ed è bene non esagerare.

Biotina:
particolarmente raccomandata per la barba, la biotina favorisce la creazione della cheratina, elemento di cui sono composti peli e unghie.
Si trova nei cereali, nel fegato, nel riso, nel latte, nel tuorlo d’uovo e nel lievito di birra.

Inositolo:
vitamina del gruppo B che mantiene in salute i follicoli piliferi.
Si trova in gran quantità nei cereali integrali, nel lievito di birra e negli agrumi.

Niacina:
vitamina del gruppo B, favorisce la circolazione sanguigna che fornisce nutrimento alle cellule e ai peli della barba.
Si trova in pesce, pollame e germe di grano.

Oltre all’alimentazione è di fondamentale importanza idratarsi bene e bere molto oltre a mantenere un ritmo sonno/veglia equilibrato.

2) Igiene

Per una corretta igiene della barba che indica anche salute e benessere per la pelle sottostante è bene procedere a lavare la barba 2 o 3 volte a settimana.

Il modo migliore per lavare la barba è lo stesso che si usa per i capelli:
insaponare, massaggiare e sciacquare fino ad eliminare tutti i residui di sapone.

Per questa attività esistono appositi shampoo da barba.
La caratteristica di questi shampoo è di essere più delicati di quelli per capelli e sono arricchiti con sostanze necessarie per idratare e nutrire i peli.
Il mercato è pieno di shampoo dedicati alla barba ma è bene, al momento dell’acquisto, preferire shampoo con ingredienti di origine naturale.

Oltre al lavaggio è necessario procedere quotidianamente a una pulizia con acqua o con i prodotti che si usano per l’igiene del viso.

3) Rasatura e spazzolatura

Oltre ad alimentazione e igiene la rasatura è uno step fondamentale per essere sicuri di avere una barba in salute.

La rasatura è necessaria, oltre che per tenere la barba ordinata e precisa, anche per rafforzare il pelo.

Giornalmente è necessario procedere anche ad una spazzolata per andare a sciogliere tutti i nodi che si possono formare e che andrebbero a indebolire gradualmente il pelo facendolo poi cadere.

In questa fase è possibile utilizzare oli da barba e balsami.
L’olio è sicuramente il prodotto più usato per la cura della barba.
Ha molteplici funzioni ma la principale è di idratare sia i peli che la pelle.
Il vantaggio più evidente è la riduzione del prurito che è un problema molto diffuso tra chi ha la barba lunga.
L’olio inoltre ammorbidisce e ordina la barba.
Come per lo shampoo è bene scegliere prodotti con ingredienti naturali e possibilmente con una composizione semplice (quindi pochi ingredienti).
Come per la maggior parte dei prodotti ricordiamoci che un prezzo basso può voler dire materie prime di minor qualità.

I balsami, conosciuti anche come cere, hanno una funzione simile a quella dell’olio: idratare e proteggere.
A differenza dell’olio si presentano in forma solida ed è necessario riscaldarlo a mano prima di poterlo applicare.

Barba Guide, Trucchi e Tutorial per la Barba Salute

Rispondi