La passione, è un tema che ricorre spesso e che ci accompagna sempre nella nostra vita.

Che si tratti della nostra barba che curiamo con dovizia e amore, oppure quella per le auto che vi abbiamo anche raccontato nel nostro articolo La macchina del tempo, tra musica e motori. Perché può sembrare un gioco di parole ma la passione è un motore essenziale, senza il quale non si è stimolati a far sempre meglio ogni giorno; la cura e la costanza son le altre due chiavi, due elementi fondamentali per ogni barbuto che spinge se stesso a cercare la precisione e la perfezione nel proprio stile personale.

Sia che tu pensi di potere o di non potere, hai ragione!

Con queste parole Henry Ford sintetizzava la passione messa in campo per creare e migliorare il proprio progetto automobilistico, ma un insegnamento per chiunque abbia un obbiettivo da voler perseguire e una passione da coltivare.

Facciamo un gioco tutti insieme: chiudete gli occhi e immaginate l’auto di tutti i tempi che desiderereste avere nel vostro garage.

Di certo se raccogliessimo tutti i vostri sogni troveremmo molti stili e generi di auto, che spaziano da quelle americane anni ’70 con le linee old style ed il fascino unico di godersi il panorama durante un viaggio, fino alle fuoriserie con tanti cavalli nel motore da poter sprigionare sull’asfalto per sentire il brivido della velocità.‘Youngtimer’ oggi è uno degli stili più in voga, sono tutte quelle auto nate negli anni ’80 che avevano i genitori di molti di noi.

Esisterà un genere che accorpa in uno solo tutti questi stili?

Attenzione ragazzi, esiste veramente! In Italia non è molto conosciuto ancora, ma pian piano sta iniziando a prendere piede e ritagliarsi un pò più di spazio e visibilità, si tratta delle Drag Races. Sono gare di velocità ed accelarazione, dove auto nel perfetto old style americano vengono preparate e customizzate per diventare dei veri bolidi che bruciano l’asfalto in pochissimi secondi sul quarto di miglio.BabaYaga la vecchia strega volante dei boschi nella mitologia slava e russa, esattamente allo stesso modo in cui Roberto  della Pmg-racing vede il suo bolide con cui si diverte a sfrecciare con i suoi 1000 cavalli durante le gare per passione ed adrenalina, e che è proprio specializzato nel restauro, assistenza, preparazione e customizzazione di auto americane. Gli abbiamo chiesto di aiutarci a capire queste gare e che cosa le rende uniche nel loro genere e lo ha spinto a buttarsi a capofitto in questo Mondo un pò distante dai canoni Europei delle gare motoristiche.

Il loro fascino non è solo negli istanti del ‘testa a testa’, ma è tutto il contorno che lo fa diventare un vero proprio evento, fatto di concerti i giorni precedenti la gara, grigliate serali dove il pubblico entra a contatto con meccanici e piloti per scoprire i segreti ed il fascino di vetture da sogno che ci riportano alla mente ‘Fast & Furious’, il campeggiare la notte tutti insieme e per finire le gare vere e proprie…insomma un ambiente molto coinvolgente per chiunque partecipi.

Barba e Drag Races sono anticonformisti.

In questo modo Roberto sottolinea l’uscita dai canoni stardard, il voler personalizzare sè stessi e la sua riuscita è fortemente legata al fatto che non essendoci un business dietro, si riesce a vivere queste cose con la sola sana, reale e fervida passione.Il racconto di come si svolgono questi eventi in Italia, che riportano alla mente un pò lo stile proprio di quelli degli USA degli anni ’70, fa pensare a quanto somiglino agli eventi di barba che si organizzano, dove divertimento ed aggregazione la fanno da padroni assoluti con persone che fino a pochi istanti prima erano sconosciuti e che, uniti dalla barba o dai motori in questo caso, si trasformano in amici.

Ecco perché, dobbiamo esprimere la passione prima di poterla sentire.

Barba Lifestyle

Rispondi